Leggere insieme per crescere!

Tuo figlio ha difficoltà a leggere? Vuoi dargli una mano? Leggi con lui!

E’ ovvio: leggere, con tutte le difficoltà che comporta, sopratutto se il bambino ha delle difficoltà, è vissuto come un momento di estremo disagio, come un momento da evitare.

Tuttavia, leggere insieme è importante per il percorso di potenziamento:  il percorso seguito con gli specialisti è fondamentale, ma anche i genitori hanno un ruolo estremamente importante nell’aiutare il proprio figlio.

Leggere insieme è inoltre un’attività che avvicina genitore e figlio: condividere la narrazione, il racconto di una storia consente una vicinanza emotiva che è favorevole alla relazione genitore-figlio, a prescindere dal disturbo dell’apprendimento.leggere-le-fiabe-462x234

Ecco allora alcuni consigli per i genitori:

  • fate scegliere i libri al bambino. Il bambino leggerà più volentieri libri scelti da lui, sulla base dei suoi gusti. Se il bambino è ancora piuttosto piccolo e non ha ancora sviluppato veri e propri gusti letterari, come è normale che sia, andate insieme in libreria, o in biblioteca: potrete passare piacevolmente del tempo e avere a disposizione tanti libri tra cui scegliere;

  • se il bambino vuole cambiare libro non importa: lasciatelo fare. L’importante è che sia sereno di fronte al suo libro, senza che siano aggiunti altri elementi di difficoltà.;

  • è bene leggere insieme tutti i giorni, anche per un breve intervallo di tempo (10 minuti). Se il bambino vuole proseguire, lasciatelo fare, ma non forzatelo oltre un certo limite.

  • Il luogo di lettura deve essere tranquillo, lontano da rumori e distrazioni;

  • quando il bambino legge in maniera sbagliata una parola nuova, è meglio correggerlo subito. Se legge una parola nuova correttamente, è fondamentale dirgli un bel “grande!”;

  • E’ utile parlare del libro: fare commenti sulla storia, sulle immagini, chiedere al bambino cosa ne pensa. Tuttavia è meglio lasciare i commenti all’inizio o alla fine della sessione di lettura, per non far perdere al bambino il filo logico della narrazione;

  • chiedete al bambino come, secondo lui, finirà la storia: questo esercizio stimolerà non solo la sua fantasia, ma gli permetterà di prestare attenzione al collegamento tra ciò che legge e il suo significato;11229-leggere-ad-alta-voce-fa-bene-ma-perché

Come leggere insieme?

Il metodo è semplice. Leggere insieme significa proprio leggere contemporaneamente ad alta voce. Può sembrare difficile, soprattutto all’inizio. E’ necessario quindi che il genitore si adatti al ritmo del figlio. Se il bambino fatica a leggere una parola è bene attendere pochi secondi e, poi, se necessario, suggerirla, facendola poi ripetere corretta.

Quando il bambino si sente sufficientemente sicuro (sarà lui a doverlo dire), può procedere da solo, anche se il genitore continuerà ad affiancarlo e a supportarlo nel caso ci siano difficoltà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...