Dislessia.. cos’è?

Cheerful smiling child at the blackboard.La dislessia è un disturbo che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente.

Leggere e scrivere sono atti così semplici ed automatici che risulta difficile comprendere la difficoltà di un bambino dislessico che fatica ad automatizzare questi processi. In Italia la dislessia è ancora poco conosciuta, benché si calcoli che riguardi almeno 1.500.000 persone. Nella popolazione scolastica si stima che mediamente ci sia almeno un alunno con DSA per classe; purtroppo, però, meno della metà di questi ha ricevuto una diagnosi.

La dislessia non è causata né da un deficit di intelligenza né da problemi ambientali o psicologici o da deficit sensoriali o neurologici.

Il bambino dislessico può leggere e scrivere, ma riesce a farlo solo impegnando al massimo le sue capacità e le sue energie, poiché non può farlo in maniera automatica. Perciò si stanca rapidamente, commette errori, rimane indietro, non impara. La difficoltà di lettura può essere più o meno grave e spesso si accompagna a problemi nella scrittura e nel calcolo.

Tuttavia questi bambini sono intelligenti e, di solito, vivaci e creativi.

La Dislessia fa parte dei Disturbi Evolutivi Specifici di Apprendimento (DSA). La principale caratteristica di questo disturbo è la “specificità”, intesa come un disturbo che interessa uno specifico dominio di abilità in modo significativo ma circoscritto, lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale.

In particolare i DSA sono:

Dislessia

disturbo specifico della decodifica della lettura (in termini di velocità e accuratezza), quindi la lettura è più lenta e/o meno corretta delle aspettative, in base all’età o alla classe frequentata.dislessia-difficoltà-di-lettura

Disortografia

disturbo specifico della scrittura di natura linguistica (in termini di errori di ortografia)

disortografia-difficoltà-di-redigere-testi-scritti

Disgrafia

disturbo specifico della scrittura di natura grafomotoria (in termini di scrittura poco leggibile)

disgrafia-diffioltà-nella-pratica-della-scrittura

Discalculia

disturbo specifico del sistema dei numeri e del calcolo

discalculia-difficoltà-di-calcolo

Essendo la Dislessia il disturbo maggiormente diffuso e quindi conosciuto nel linguaggio quotidiano, spesso si utilizza il termine Dislessia per indicare genericamente anche gli altri DSA.

Le principali caratteristiche dei DSA sono:

  • inattese e importanti difficoltà nella letto-scrittura e/o nei numeri e nel calcolo;
  • difficoltà nella consapevolezza fonologica (difficoltà nel riconoscere quanti, quali e in che ordine sono i suoni di una parola);
  • lentezza nell’automatizzazione di diverse abilità.

Alcuni bambini con DSA possono anche avere difficoltà di coordinazione, di motricità fine, nelle abilità di organizzazione e di sequenza, difficoltà nell’acquisizione delle sequenze temporali (ore, giorni, stagioni, ecc.).


Per saperne di più o chiedere un colloquio puoi contattarmi ai seguenti recapiti:

Laura Elke D’Apolito

cell: 340.56.19.914

e-mail: lauraelke.dapolito@gmail.com


 

Bibliografia

AID, Associazione Italiana Dislessia. Sito AID www.aiditalia.org 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...