Una vita tecnologica..

tecnologie e giovaniLe nuove tecnologie digitali pervadono sempre più la vita degli adulti e soprattutto dei bambini e dei ragazzi. Questi strumenti costituiscono fonti fondamentali di informazione, facilitano la comunicazione, possono contribuire a migliorare l’efficacia del sistema educativo, a sviluppare le reti sociali e promuovere la partecipazione civica. Tuttavia, quando non usati in modo corretto e consapevole, possono provocare danni alla salute psico-fisica e interferire con l’apprendimento e la vita di relazione.

Ecco alcuni rischi derivanti dall’uso eccessivo e/o scorretto dei dispositivi:

  • Fanno passare molto tempo in una quasi completa immobilità e in posizioni molto spesso scorrette.
  • Rendono difficile la concentrazione per lo studio e possono ostacolare lo sviluppo di alcune importanti funzioni, quali la memoria, la creatività e la capacità critica.
  • Possono provocare insonnia, comportamenti aggressivi, e disturbi dell’attenzione.
  • Possono promuovere forme di socializzazione improprie, indurre a comportamenti a rischio, trascinare in situazioni pericolose e portare a forme di vera e propria dipendenza.

giovani e tecnologiaL’avvicinamento di bambini e ragazzi alle nuove tecnologie è inevitabile e non può  né deve essere ostacolato. Piuttosto, deve essere guidato verso un uso consapevole, compito che spetta in primo luogo ai genitori e agli altri adulti di riferimento.

Ai fini di impedire che i media possano rappresentare una minaccia allo sviluppotecnologia

Intervenire sin dai primi anni di vita costituisce un’importante strategia preventiva.


L’ambiente familiare rappresenta il luogo in cui avviene il primo contatto con le tecnologie ed è quindi di fondamentale importanza la partecipazione educativa dei genitori all’esperienza digitale dei figli.
Se in molti casi, oggi, sono i figli ad avere maggiore dimestichezza con le tecnologie digitali, di fatto, i nuovi genitori sono già parte, e lo saranno sempre di più, della generazione digitale, e hanno quindi le competenze “tecniche” sufficienti per guidare i figli all’utilizzo consapevole e corretto.


xyApprofondiremo questa tematica venerdì 13 novembre 2015 ore 18.00 con l’incontro “Spegni quel coso: la gestione delle nuove tecnologie” all’interno dell’iniziativa Seminari di Approfondimento XY.

La partecipazione è gratuita ma è importante prenotarsi per una ottimale organizzazione degli incontri:

Laura Elke D’Apolito –  Tel: 340.56.19.914 – email: lauraelke.dapolito@gmail.com

Paolo Guaramonti – Tel: 320.08.74.941 – email: paolo.guaramonti@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...